Frittata con asparagi selvatici, ricotta, soppressata e un primo piatto con linguine e asparagi selvatici

Lo scorso mese ho passato un bellissimo weekend in Calabria.

Complice una bella domenica in campagna, con i miei parenti, un sole caldo e tante delizie dal pane fatto in casa, ricotta fresca, cipollotti o uova bio, capicolli, soppressate e tanti tantissimi asparagi freschi.

Non li ho mai amati, ma ora posso dire che sono D I V I N I.

Ma voi conoscete questi tipi di Asparagi ?

Sono verdi, lunghi, sottilissimi e nascono in terreni incolti e sottoboschi.

Spuntano fuori in primavera e hanno un gusto forte e amarognolo.

Sono ricchi di proprietà benefiche per l’organismo. Contengono asparagina che è un potente diuretico e vitamina C ed E. Conviene, pero non abusarne per non sovraccaricare i reni.

Gli asparagi selvatici sono utilizzati in cucina per deliziosi piatti ma sopriattutto si cucinano in poco tempo, basterà soffriggerli un pò mentre si cucina la pasta.

Ma il miglior modo per mangiarli è sicuramente un’ottima frittata di asparagi selvatici, ideale  per antipasto e secondo piatto sostanzioso.

Per arricchire la frittata ho aggiunto la ricotta vaccina fresca e soppressata per creare una ricetta sfiziosa e ancora più saporita.

 

Oggi quindi vi propongo due ricette in un colpo solo con “gli asparagi selvatici”.

Per una frittata da 26 cm di diametro

Ingredienti

  • 6 uova bio
  • 200 ricotta fresca bio
  • 200gr circa due mazzetti di asparagi selvatici
  • sale qb
  • olio qb
  • cipollotti

Preparazione

Per preparare la frittata con asparagi selvatici ricotta e soppressata (potete usare anche lo speck o il prosciutto crudo).

Sciacquate accuratamente gli asparagi sotto l’acqua con un coltello eliminate la parte finale del gambo, e dividete a pezzi lo stelo.

Ponete sopra un canovaccio e asciugate bene gli asparagi.

In un tegame versate l’olio extravergine d’oliva e i cipollotti tritati.

Soffriggete a fuoco lento  (attenzione a non bruciare il cipollotto), aggiungete gli asparagi, i ciuffetti di ricotta e soppressata a pezzetti e fate cuocere a fuoco lento per qualche minuto, con un coperchio.

In una ciotola sbattete  le uova il sale con una forchetta e poi versate in padella.

Con un piatto o con lo stesso coperchio, aiutatevi a girare la frittata per cuocerla dall’altro lato.

Posizionate il piatto sopra la frittata e girate il tegame, infine fate scivolare la frittata e continuate la cottura sul lato ancora crudo per qualche altro minuto. A cottura terminata  fate scivolare la frittata su un piatto con carta assorbente per farla asciugare un pò e infine posizionate su un piatto da portata e gustatevi la frittata.

 

 

E’ ideale per un antipasto per i vostri pic-nic primaverili

Ma se volete,

potete anche preparare un semplice spaghetto o due linguine in bianco con asparagi selvatici.

Ingredienti per 4 persone

  • 360gr di pasta  uova bio
  • 300gr circa (due mazzetti di asparagi selvatici)
  • olio extra vergine di oliva
  • sale qb
  • parmigiano qb
  • cipollotti qb

Preparazione

Sciacquate accuratamente gli asparagi sotto acqua con un coltello eliminate la parte finale del gambo, e dividete a pezzi lo stelo.

Ponete sopra un canovaccio e asciugate bene gli asparagi.

 

In un tegame versate l’olio extravergine d’oliva e i cipollotti tritati, soffriggete a fuoco lento e poi inserite gli asparagi per qualche minuto.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata.

Gli asparagi devo rimanere belli verdi, aggiugete se necessario un pò di acqua di cottura della pasta

 

Scolate la pasta bene al dente, versatela sul tegame con gli asparagi e fate amalgamare bene per qualche istante, aggiungete un filo d’olio a crudo.

Gli spaghetti (nel mio caso linguine) con asparagi selvatici sono pronti.

Serviteli con una spolverata di parmigiano e del pepe nero.

Buon appetito

 

 

Due idee veloci ma soprattutto gustose.

Vi ho convinto ?

Se ti è piaciuta la mia ricetta, ricordati di seguire ZuccheroeValigia

nella mia pagina faceboook e anche su instagram.

 

 

Alle prossime ricette

Selene

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *