Crostata di Iginio Massari con pinoli, semi di papavero, crema gianduia e meringa flambé

 

Lo so, vi avevo conquistato con gli scatti sul mio profilo instagram a dicembre e ancora oggi non avevo inserito la ricetta.  Se ancora non seguite il profilo vi consiglio di farlo, sarete conquistati da tantissimi dolci.

Ho trovato giusto “due minuti” :)))  per sistemare le foto e scrivervi la ricetta.

Una vera goduria!

Vi avverto questa crema della Pernigotti al gusto gianduia crea dipendenza è ideale per farcire semplici crostate, magari nascosta sotto tante rose di meringa. Regalerà l’effetto sorpresa ai vostri ospiti.

Pronti a scoprire la ricetta ?

Print Recipe
Crostata Iginio Massari con pinoli semi di papavero, crema gianduia e meringa
Questa crostata semplice conquisterà tutti per la sua bontà, la croncantezza dei pinoli e l'irresistibile crema gianduia affogata nella meringa.
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 15-20 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
5 persone
Ingredienti
Per la frolla
  • 50 gr di uova (1 uovo)
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 175 gr burro
  • 80 gr amido di mais -maizena-
  • 200 gr di farina
  • 25 gr miele d'acacia
  • 2 gr sale
  • 3 gr lievito in polvere (facoltativo)
  • 1/2 baccello di vaniglia (oppure 3 cucchiaini di estratto di vaniglia)
  • 15 gr Pinoli
  • qb semi di papavero
Crema gianduia
  • 100 gr crema gianduia
Meringa
  • 40 gr zucchero a velo
  • 5 gocce di limone
Tempo di preparazione 20 minuti
Tempo di cottura 15-20 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
5 persone
Ingredienti
Per la frolla
  • 50 gr di uova (1 uovo)
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 175 gr burro
  • 80 gr amido di mais -maizena-
  • 200 gr di farina
  • 25 gr miele d'acacia
  • 2 gr sale
  • 3 gr lievito in polvere (facoltativo)
  • 1/2 baccello di vaniglia (oppure 3 cucchiaini di estratto di vaniglia)
  • 15 gr Pinoli
  • qb semi di papavero
Crema gianduia
  • 100 gr crema gianduia
Meringa
  • 40 gr zucchero a velo
  • 5 gocce di limone
Istruzioni
Per la frolla
  1. Nella planetaria amalgamate il burro leggermente morbido, lo zucchero, il miele e gli aromi (estratto di vaniglia).
  2. Lavorate l'impasto fino a ottenere una massa omogenea ma non montata.
  3. Aggiungete le uova, il sale e quando la massa burrosa sarà uniforme incorporate la farina e il lievito (facoltativo), setacciati.
  4. Lavorate per pochissimo tempo l'impasto, fino a quando la farina si sarà ben amalgamata.
  5. Stendete la frolla su due fogli di carta forno ad uno spessore di mm 5 e riporre in frigorifero per un'ora circa.
  6. Posizionate la frolla nello stampo (io ho utilizzato lo stampo TORTIERA RETTANGOLARE FONDO MOBILE cm. 35x11 h. 2,5.
  7. Cospargete i pinoli e semi di papavero, daranno la giusta croccantezza all'impasto.
  8. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti fino a doratura.
Farcire la frolla
  1. Lasciate raffreddare la crostata e infine aggiungete la crema alla gianduia.
Meringa
  1. Montare a neve ferma gli albumi con 5 gocce di limone.
  2. Aggiungete lo zucchero a velo. Continuate a montare, dovrete ottenere uno composto fermo.
  3. Riempite una sac a poche con un beccuccio a stella, decorate tante roselline di meringa per tutta la crostata.
  4. Servite e gustatevi la torta.

 

 

Un vero peccato… non provarla!!!

Buona serata
Selene

 

8 Comments

  • audrey ha detto:

    certo che non rifarla è un vero peccato, solo a guardare le foto vin fame… mamma che bontà!!! ero in modalità stop ai dolci per cercare di perdere chili però come si fa con questa meraviglia 🙂
    un abbraccione
    p.s. complimenti, foto superbe e dolce meraviglioso 😀

  • tizi ha detto:

    è bellissima questa crostata! elegantissima da presentare e molto particolare nel gusto, specialmente la frolla mi incuriosisce molto! complimenti 🙂

  • Tatiana ha detto:

    Oh ma è meravigliosa… un dubbio però ce l’ho: la meringa non va cotta? La ripassi solo con il cannello?
    Un bacione 🙂

    • Selene Mazzei ha detto:

      Ciao Tatiana ! si l ho passata solo con il cannello si gonfia e si cuoce se riesco ti trovo il video !!!
      anzi quasi quasi se riesco lo inserisco nel post
      avevo già intenzione di farlo
      grazie per esser passata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *